scroll down for English version

La vita di Michael Stone va in pezzi, nonostante il solido nome.

Ed è grazie allo stop motion, quella tecnica che sa di tanta fatica e non meno magia, che conosciamo i gesti tondi, le camminate meccaniche e i visi scomponibili di un’esistenza infelice, piatta e monocorde come le voci che sente Michael (sempre la stessa in realtà).

Anomalisa è un’anomalia, una storia che potrebbe capitare a tutti, raccontata come nessun altro farebbe. A parte Charlie Kaufman, l’anomalo per eccellenza.

Michael Stone’s life is falling apart, despite of his solid name. Thanks to the stop motion technique, which knows so much effort and no less magic, we know round gestures, mechanical walking and decomposable faces of an unhappy existence, flat and monotonous as the voices Michael hears (always the same). Anomalisa is an anomaly, a story that could happen to anyone, told as no one else would. Charlie Kaufman aside, freak par excellence.Anomalisa1Anomalisa2Anomalisa3