Dopo un’attesa durata 10 anni, lo scorso novembre è stato inaugurato il Louvre di Abu Dhabi, la struttura museale che grazie ad un nome prestigioso e ad un edificio avveniristico mira a diventare un nuovo hub culturale non solo regionale ma anche internazionale. Realizzata dall’architetto francese Jean Nouvel sull’isola di Saadiyat – un tempo deserta e ora in completa trasformazione edilizia – la struttura che ospita il Louvre è un edificio che coniuga sapientemente l’architettura contemporanea occidentale con l’arte islamica caratteristica della regione.

Louvre_Abu_Dhabi_Cupola3

L’edificio che ospita il Louvre è una cittadella adagiata sul mare formata da 55 edifici visitabili collegati tra loro da vicoli e stradine come in una medina araba, e la cui altezza e forma ricordano le abitazioni tradizionali della regione. Il bianco degli edifici e l’acqua del mare che circonda la struttura sono gli elementi cardini del progetto di Jean Nouvel per creare quell’atmosfera di sospensione e contemplazione per enfatizzare le opere d’arte esposte.

Louvre_Abu_Dhabi_Pioggia_Luce2

Il fiore all’occhiello simbolo del Louvre di Abu Dhabi è la sua cupola, una struttura formata da otto strati in acciaio del peso quasi identico a quello della Torre Eiffel di Parigi che ricopre l’intero edificio. Attraverso una lavorazione geometrica traforata caratteristica dell’arte islamica – la mashrabiya – la cupola filtra i raggi del sole creando una pioggia di luce all’interno dell’edificio. L’insieme di giochi di ombra e luce creati dalla cupola in acciaio ricordano nelle intenzioni di Jean Nouvel i raggi del sole che passano attraverso le foglie delle palme caratteristiche della regione, un inno alla natura e all’ambiente naturale in cui si trova il Louvre di Abu Dhabi.

Louvre_Abu_Dhabi_Esterno(1)

Le sale che attualmente ospitano circa 600 opere, metà delle quali provenienti dal Louvre di Parigi e da altri 12 musei francesi, sono suddivise in gallerie cronologiche e tematiche. Tra queste ha destato piacevole sorpresa la sala dedicata alle religioni universali che comprende al suo interno anche il giudaismo, novità assoluta per un Paese – gli Emirati Arabi Uniti – che non riconoscono lo Stato di Israele. Questo perché nelle intenzioni dell’Emiro di Abu Dhabi il Louvre

“è un nuovo faro culturale che unisce insieme diverse culture per illuminare di nuova luce la storia condivisa dell’umanità.”

Louvre_Abu_Dhabi_Piazzaesta

Il Louvre rientra nel più ampio progetto lanciato dall’Emiro di Abu Dhabi di trasformare l’isola di Saadiyat e la stessa città di Abu Dhabi in un polo culturale di importanza mondiale, nello stesso luogo sono infatti in costruzione lo Zayed National Museum di Norman Foster, il museo marittimo firmato da Tadao Ando, il Guggenheim di Abu Dhabi progettato da Frank Gehry e il Performing Arts Centre disegnato da Zaha Hadid.