It’s almost Design Week time in Milan, which is one of the most frenetic and vital moment for the city. For the occasion Polpettas will be your personal guide: a proper manual to best areas of Milan, starting from Brera, nothing less than the Design District.

Food

Fioraio Bianchi Caffè

Fioraio Bianchi Caffè isn’t anything really new for the Brera district. Instead it’s more like an institution. Born 40 years ago by the project of Raimondo Bianchi, it evolved in time but its essence remained the same: a bistrot with an Italian cuisine, a general French aura and, obviously, a flower shop. Stop by for a coffee and a flower arrangement or stay for an aperitif and the dinner.

fioraio-bianchi

Moleskine Caffè

Moleskine has its own café in Milan, filled with utterly modern vibes and a perfect lighting for taking Instagram shots. Aesthetic aside, the matter of coffee is taken very seriously here. Choose carefully from the menu, if you like what you drink you also might be able to buy it from the shop. The space is structured in two floors and overall it’s perfect for studying, relaxing or enjoying a meal. Could you picture Hemingway sitting outside?moleskine-cafe

Bioesserì

“Go bio and go home”. Well, no more! You can go bio while enjoying a meal prepared by a real chef: it’s possibile at Bioesserì in Brera. Starting from the concept of Natura Sì shop – the supermarket brand devoted to bio and healthy food – this place offers an intriguing menu, tasty and variegated, which also includes pizzas with classic, whole wheat or gluten free crust.

bioesseri-milano

Fishbar de Milan

“A harbour corner comes back to life in the heart of Brera” is how Fishbar de Milan defines itself. We say: mission accomplished. This delightful place rises where the Laghetto di San Marco was once located. It was one of the harbours of the city in the ‘30s, a lively intersection for traffics and goods. Now it’s a nice spot to taste an italian maritime menu, with international interferences and a wink to street food. Will you choose the Salmonburger or the Fish&Chips de Milan?

BONUS OPTION: (Not a fish lover? Try the “Meatbar de Milan” in via Solferino 😉 )

fishbar-de-milan

Images via: Fioraio Bianchi Caffè Moleskine Caffè [© Michele Morosi] • Bioesserì FB page • Fishbar de Milan

Shopping

Raw

It’s not a coincidence that this area is called Brera Design District: it wouldn’t be a complete guide without a design shop on the list. And Raw is a very special one: a sort of cabinet de curiosités, as they say. Here contemporary and vintage coexist perfectly: moreover one can find rare objects and works of design by designers such as John Derian, Berlin Kuhn Keramik, Astier de Villatte, Jonathan Adler… Our personal favourite? The Beija Flor pieces!

DSC_5485-1500x885

Rigadritto

Do you have a thing with stationery? We understand you. For you there’s an enchanted store you can’t miss in Milan: Rigadritto will make you feel like a child again. Get lost among this Neverland made up of notebooks, pencils, toys and postcards. It’s almost impossible to get out without buying anything, but you will also find amazing gifts for your beloved (especially if they’re stationery freaks as well).

Rigadritto-01

Rigadritto

Il Cirmolo

If you’re a nostalgic soul, then Il Cirmolo is definitely a do-not-miss place in Milan. Again, this store also looks like a cabinet de curiosités and even more like a space that calls to be explored. What kind of objects can you find and buy? Well, the possibilities are infinite: English items from the ‘800, furniture from the ‘900, countless objects linked to the nautical culture, vintage toys and amazing advertising signs (like iconic ones from Pepsi, Campari…).

10515307_828336057201768_6040757881558577313_o 14991152_1148761161825921_9161404209564339170_o 15039447_1148761068492597_5976136412967889119_o

Images via: Raw • Rigadritto • Il Cirmolo

Art&Culture

Biblioteca Nazionale Braidense

The National Braidense Library is located at the very heart of the district, in the same building of the famous Pinacoteca and the Academy of Brera. That’s what you’ll find at the number 28 of via Brera, one of the greatest library of Italy, with about 1.5 millions of volumes. It opened in 1786 to the public and it still runs as a classic library where to borrow books or study, and where are also collected some of the most precious literary works. The atmosphere is solemn, wood all over, and the silence reigns here.

b0a29b14802e79e14817252adca68727

Piccolo Teatro Strehler

Fancy some more culture? The Piccolo Teatro Strehler is called “piccolo” [small] but its production is great. It hosts also dancing shows, concerts and movie fairs in order to be representative as a complete place. Right about outside the metro station of Lanza, it’s impossible not to see it.

piccolo-teatro-milano

Images via: Biblioteca Nazionale Braidense • Piccolo teatro Strehler FB page

Green Spaces

Orto Botanico di Brera

The Botanical gardens in Brera are a green space that might be unknown to some Milanese people as well. Perfect spot for a break from the city chaos, they’re also a well used location during the Design Week. The entrance is free and guided visits can be arranged. The property belongs to the University of Milan and it also houses the Astronomical Museum of Brera.

cbab0da559b1c7f96e8d11d5d00f6ce6

Images via: Orto Botanico di Brera

È tempo di Design Week a Milan, ovvero uno dei momenti più frenetici e vitali per la città. Per l’occasione Polpettas diventa la vostra guida personale: un vero manuale ai migliori luoghi di Milano, a partire da niente di meno che il “Design District”, il quartiere di Brera. 

Mangiare

Fioraio Bianchi Caffè

Fioraio Bianchi Caffè non è niente di nuovo per il quartiere di Brera. Anzi, è un’istituzione. Nato 40 anni fa dal progetto di Raimondo Bianchi, si è evoluto nel tempo pur mantenendo la stessa essenza: un bistrot con una cucina italiana, un’allure tutta francese e pure un negozio di fiori, ovviamente. Fermatevi per un caffè e un mazzo di fiori o rimanete per l’aperitif e la cena.

Moleskine Caffè

Moleskine ha un proprio caffè a Milano, fatto di un’atmosfera ultra moderna e una luce perfetta per scattare foto per Instagram. Estetica a parte, la questione del caffè è presa molto seriamente qui. Scegliete con attenzione cosa prendere dal menù, e se vi piace quello che state bevendo, potreste essere fortunati abbastanza da poterlo anche comprare dal negozio. Lo spazio è strutturato su due piani e in generale è perfetto per studiare, rilassarsi o per una pausa foodie. Riuscireste a immaginarvi Hemingway seduto all’esterno?

Bioesserì

“Go bio and go home”. Ok, non più! Perché adesso puoi goderti  le tue portate preparate da uno chef al ristorante, il tutto rigorosamente bio: è possibile da Bioesserì in Brera. Partendo dal concetto dei negozi Natura Sì – la catena di supermercati devoti al bio e al cibo salutare – questo posto offre un menù intrigante, delizioso e variegato, che include anche pizze con impasto classico, integrale e gluten free.

Fishbar de Milan

“Un angolo di porto riprende vita nel cuore di Brera.” E’ come il Fishbar de Milan si autodefinisce. Noi diciamo: missione compiuta. Questo posto delizioso sorge dove un tempo era collocato il Laghetto di San Marco, uno dei porti della città negli anni ’30. Un crocevia di merci e scambi molto vitale. Adesso è un posticino perfetto dove assaporare un menu italiano di mare, con influenze internazionali e strizzate d’occhio allo street food. Sceglierete il Salmonburger o il Fish&Chips de Milan?

BONUS OPTION: Non siete amanti del pesce? Provate il “Meatbar de Milan” in via Solferino! 🙂

Immagini via: Fioraio Bianchi Caffè Moleskine Caffè [© Michele Morosi] Bioesserì FB page • Fishbar de Milan

Shopping

Raw

Non si tratta di una coincidenza se il quartiere si chiama Brera Design District, quindi non sarebbe una lista completa senza un bel negozio di design nella lista. E Raw è davvero speciale: una specie di cabinet de curiosités, come dicono loro. Qui contemporaneo e vintage coesistono perfettamente: si possono trovare oggetti rari e/o di design di John Derian, Berlin Kuhn Keramik, Astier de Villatte, Jonathan Adler… I nostri preferiti? Quelli firmati Beija Flor!

Rigadritto

La cancelleria vi rende felici? Lo capiamo benissimo. Allora c’è un negozio incantato che non potete non visitare: è Rigadritto e vi farà tornare bambini. Perdetevi in questa Isola che Non C’è di quaderni, matite, giochi e cartoline. È quasi impossibile riuscire a uscirne senza aver comprato qualcosa, ma troverete dei regali fantastici per voi e i vostri cari (soprattutto se sono dei fanatici da cartoleria come voi!).

Il Cirmolo

Non potete perdervi Il Cirmolo se avete un’anima nostalgica. Di nuovo, questo negozio sembra un cabinet de curiosités e ancora di più un luogo che chiede di essere esplorato. Che tipo di oggetti si possono trovare e comprare? Bene, le possibilità sono infinite: oggetti inglesi dell’800, mobili del ‘900, innumerevoli pezzi per gli appassionati di mare e di nautica d’epoca, giocattoli vintage e stupende insegne pubblicitarie (come quelle iconiche di Pepsi, Campari…).

Immagini via: Raw • Rigadritto • Il Cirmolo

Arte&Cultura

Biblioteca Nazionale Braidense

La Biblioteca Nazionale Braidense è collocata nel cuore del quartiere, nello stesso palazzo delle famose Pinacoteca e Accademia. È così che al numero 28 di via Brera troverete una delle più grandi biblioteche d’Italia, con 1.5 milioni di volumi. È stata aperta al pubblico nel 1786 e continua ad essere una classica biblioteca dove poter prendere in prestito libri o studiare, ma anche un luogo dove sono raccolti alcuni dei più preziosi lavori letterari. L’atmosfera è solenne, il legno è un elemento fondamentale nei suoi interni e il silenzio fa da padrone di casa.

Piccolo Teatro Strehler

Avete voglia di un’altra po’ di cultura? Il Piccolo Teatro Strehler è chiamato “piccolo” ma la sua produzione è grandiosa. Ospita balletti, concerti e rassegne cinematografiche, tale da essere uno spazio completo. Proprio fuori dalla stazione della metro di Lanza, è impossibile non notarlo.

Immagini via: Biblioteca Nazionale Braidense • Piccolo teatro Strehler FB page

Spazi verdi

Orto Botanico di Brera

L’Orto botanico di Brera è uno spazio verde forse ancora sconosciuto anche a qualche milanese. Si tratta di un’area perfetta per staccarsi dal caos della città, e, non solo, viene utilizzata come location per alcuni eventi della Design Week. L’entrata è gratuita e possono essere organizzate delle visite guidate. La proprietà  appartiene all’Università di Milano e ospita anche il Museo Astronomico di Brera.

Immagini via: Orto Botanico di Brera